Tagged with internazionale

Senso

La rapidità stordente con cui passiamo da una breaking news all’altra, oltre a depositare strati successivi di angoscia e a restituirci un mondo apparentemente senza senso, lascia una scia di imprecisioni, di inesattezze, di notizie incomplete che poi si rivelano scorrette quando non semplicemente false. Continua a leggere

La fame a Milano

Articolo lunghetto, che richiede un po’ di tempo per la lettura, ma che merita. Giusto per informarsi su quello che succede a Milano, ma non solo, perché credo che in qualsiasi città italiana ci sia una situazione simile. Continua a leggere

Breaking good

L’oroscopo di Rob Brezsny, l’unico che abbia mai letto o così almeno credo, dice che ultimamente sono troppo “carino e gentile”, e che per Halloween dovrei travestirmi da “criminale con l’aureola”. Ora. Che si fa?

Immagini

Domenica scorsa il giornale londinese Independent on Sunday è uscito con la prima pagina nera e un breve testo in cui annunciava che non avrebbe pubblicato nessuna foto dell’esecuzione di Alan Henning, il cooperante britannico rapito in Siria. Sono immagini terribili quelle che arrivano in queste settimane dal gruppo Stato islamico: decapitazioni, crocifissioni, esecuzioni di … Continua a leggere

NBA, caso Sterling #2

Silver, il presidente dell’NBA ha multato e radiato il presidente dei Clippers, che ora probabilmente venderà la franchigia. Ma c’è ben altro dietro, Sterling non era nuovo a comportamenti del genere, eppure in pochi si erano lamentati, evidentemente andava bene così. Ecco un articolo interessante scritto da Alessio Marchionna, per Internazionale.

Balotelli

Opinione del giornalista francese che condivido. Balotelli sarà quello che è, però sarebbe anche ora di non dargli troppo addosso.

Promemoria

Ci sono cose da fare ogni giorno: lavarsi, studiare, giocare, preparare la tavola, a mezzogiorno. Ci sono cose da fare di notte: chiudere gli occhi, dormire, avere sogni da sognare, orecchie per non sentire. Ci sono cose da non fare mai, né di giorno né di notte, né per mare né per terra: per esempio, … Continua a leggere

Giornata

di Giovanni De Mauro Svegliandosi alle otto di mattina di un giorno di aprile del 2000, un ragazzo di venticinque anni non spegnerebbe la sveglia del suo smartphone poggiato in carica sul comodino. Non controllerebbe su WhatsApp i nuovi messaggi. Non darebbe un’occhiata a Twitter e a Facebook per sapere cos’hanno fatto gli amici la … Continua a leggere