Ma io credo nella Repubblica Popolare della Canzone

Irlanda contro Gran Bretagna, ‘sta cosa. Io non la capisco… In passato era diverso… Ma ormai no… So che hanno fatto cose… La storia l’ho letta… La storia dell’Irlanda ti spacca il cuore in due. Ma per me Inghilterra e Irlanda sono praticamente lo stesso posto… Mulatto, per me… A guardare meglio… Un mio amico scherzava che non siamo né britannici né irlandesi, veniamo dalla Brirlanda. Ci vivono milioni di persone, si sposano tra di loro, ignorano il resto delle cazzate e vanno d’accordo coi vicini. È da lì che viene il mio gruppo… Non eravamo né inglesi né irlandesi. Chi vorrebbe decidere fra le due? Eravamo gli Ships in the Night. Il passaporto puoi mettertelo… Quando canto vengo dal Vietnam, dal Mississippi e pure dalla Bolivia, se mi va… Un Billy Fury cajun, un punk delle Indie orientali… Senti, al nostro batterista piaceva lo ska, e non era il nostro genere, ma ce lo mettevamo dentro, mescolavamo. A me, per esempio, piaceva il soul. Quindi andavo di Aretha. Se devi cantare una canzone, dai tutto quello che hai. Perché limitarsi? Proibito al 99 per cento. Quindi non appioppatemi una bandiera, non quando canto. Le bandiere sono per le parate. Sono stupidaggini. La mia nazione è il canto. L’unico paese che ho mai sentito mio. Il posto dove mi sentivo al sicuro, dove quello che pensavo contava. Si vota ogni tre minuti, non una volta ogni quattro anni. Mi alzerei per fare il saluto alla copertina di Never Mind the Bollocks ma se mi tiri su la Union Jack o il tricolore verde, bianco e arancio, mi risiedo subito… Non significano niente… Per me… Le bandiere sono roba da bambini… Non voglio mancare di rispetto. Vivo e lascio vivere. Ma io credo nella Repubblica Popolare della Canzone. È la mia terra. Non ho mai vissuto in nessun altro posto. A voler essere sincero, è il motivo per cui mi sono messo in gruppo, da ragazzo. Sei giovane, insomma, hai tutta l’arroganza di quell’età… Non hai tutte le risposte ma non c’è nessuno altro che ce le ha. Se il nostro gruppo ha fatto qualcosa di buono, e non posso essere io a dirlo, è che non abbiamo mai buttato fuori cretinate e fesserie di razzismo al contrario… Basta vedere le nostre canzoni… Abbiamo sempre avuto una dignità… E sono orgoglioso che siamo stati dalla parte dei brirlandesi.

Joseph O’Connor – Il gruppo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...