Letture del 2013

Volevo fare un po’ di ordine tra i libri (e fumetti) letti quest’anno! Sicuramente il migliore (per il suo grande impatto emotivo) è stato Proibito parlare della Politkovskaja. Testo che dovrebbero leggere tutti per venire a conoscenza delle tante ingiustizie avvenute in Cecenia e Russia.

Ci sono state delle conferme, Il leopardo e Lo spettro di Nesbø mi hanno ribadito la bravura dello scrittore di Oslo. Harry Hole, il protagonista dei suoi gialli è un personaggio fenomenale: pieno di difetti, ma spesso imprevedibile e molto umano.

Un’altra convalida è stato Fabio Geda; La bellezza nonostante (storia di un maestro che come primo impiego si ritrova in un carcere minorile) e L’estate alla fine del secolo (il primo incontro tra nonno e nipote si trasformerà in qualcosa di più).

Ho scoperto che J.K. Rowling sa scrivere anche altro oltre ai fantasy (Il seggio vacante).

Ho finalmente letto V for Vendetta (lacuna colmata, avevo visto il film al cinema).

Ho potuto constatare il talento di Zerocalcare (La profezia dell’armadillo e Un polpo alla gola).

Dopo aver letto commenti entusiasti sulla saga di Hannibal Lecter (Thomas Harris) ho deciso di leggere i 4 libri: Red dragon (bello), Il silenzio degli innocenti (bello pure lui), Hannibal (peccato per il finale) e Hannibal Lecter (la vita di Hannibal prima del trasferimento in USA).

Ed ora una lista di libri che mi hanno sorpreso:

Le tredici vite e mezzo del Capitano Orso Blu di Moers (avevo letto recensioni positive e finalmente mi sono addentrato nel mondo di Zamonia; libro pazzo e divertente).

La donna giusta di Sándor Márai (altro romanzo superconsigliato; si parla di legami sentimentali).

La saga The Giver di Lois Lowry. Ho letto solo i primi due (The Giver appunto e Gathring blue).

L’amico ritrovatoFred Uhlman (che finale!).

La breve favolosa vita di Oscar Wao di Junot Díaz.

Nel limbo di Rosamund Lupton (libro che mi ha ricordato Amabili resti).

Guernica di Dave Boling.

Cronache birmane di Guy Delisle (piccoli gioiello).

Il ragazzo che sognava Kim Novak di Hakan Nesser (bel giallo).

In viaggio contromano di Michael Zadoorian.

Dallo scudetto ad Auschwitz. Vita e morte di Arpad Weisz, allenatore ebreo di Matteo Marani.

Fai bei sogni di Gramellini (una lattura non banale come credevo!).

Annunci

2 thoughts on “Letture del 2013

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...