Se per un anno una lettrice

…quando discutiamo dei libri che stiamo leggendo, in realtà stiamo discutendo delle nostre stesse vite e del modo in cui affrontiamo qualunque cosa, dal dolore alla fedeltà, dalla responsabilità ai soldi, dalla religione alla preoccupazione, dall’ebrezza, al sesso, al bucato e così via. Nessun argomento è tabù finché riusciamo a contestualizzarlo in un libro e ogni risposta è consentita, se espressa sotto forma di personaggi e situazioni vissute tra loro.

Nina Sankovitch, per metabolizzare un lutto (la morte della sorella), ha deciso di leggere un libro al giorno per un anno. Nel testo racconta le difficoltà, e le tante soddisfazioni che ha trovato leggendo tantissimi libri, dai gialli alle poesie. Ovunque si possono trovare parole che possono stimolarci, aiutarci, farci sorridere e perché no vivere più serenamente.

Nina Sankovitch – Se per un anno una lettrice

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...