HUNGER:UN PUGNO E TANTE MANGANELLATE NELLO STOMACO

Ieri ho visto questo film.
Rebloggo questa recensione perché lo descrive al meglio!

Fino All'Ultimo Fotogramma

Nel 2008 il Festival del Cinema di Cannes applaudiva questa coraggiosa opera prima di Steve McQueen, video-artista britannico dall’omonimia altisonante, e gli consegnava il prestigioso Camera D’Or. Molti commentatori presenti al Festival di Cannes che avevano avuto la fortuna di vedere il film gridarono al capolavoro. Il lungometraggio colpevolmente non fu mai distribuito nelle sale italiane. A quattro anni di distanza, grazie al buon riscontro di critica e pubblico che ha avuto “Shame” secondo lungometraggio del cineasta britannico, “Hunger” viene finalmente distribuito nelle sale italiane.

Il film, ambientato agli inizi degli anni ’80 nel carcere di Belfast, racconta, in maniera quanto mai asciutta e cruda, della lotta dei detenuti dell’IRA che per farsi riconoscere lo status di prigionieri politici inscenarono due clamorose proteste: prima uno sciopero dell’igiene e successivamente lo sciopero della fame che portò alla morte dell’ideologo dell’iniziativa Bobby Sands (interpretato da uno straordinario Fassbender protagonista anche del…

View original post 303 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...