Scandalo firme false

La lista pensionati di Michele Giovine alle Regionali del 2010 raccolse 27000 voti e permise a Cota (e alla Lega) di portare a casa la vittoria. Peccato che le firme elettorali erano state falsificate. Oggi la Corte d’Appello ha condannato il consigliere regionale.

Io mi sarei aspettato due parole dal presidente della Regione, che al momento starà pensando alle mazzate prese dalla Lega di recente e quindi avrà altro per la testa. Però questa novità riapre il lungo dibattito che c’era stato con la Bresso, e non lascerei passare tutto così, senza dir nulla.

La vittoria è stata tutt’altro che limpida.

Prima che il processo civile si concluda (passerà diverso tempo) vorrei che Cota dicesse qualcosa. Possibile che anche lui passerà impunito?

Qui l’articolo su La Stampa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...