The Reader

Difficile recensire il prodotto senza addentrarsi nella trama. All’inizio del film siamo nel 1958, nella Berlino post guerra. Il protagonista -uno studente liceale- viene casualmente in contatto con la giovane Hanna Schmitz (Kate Winslet), che lavora come controllore su un mezzo pubblico. Tra i due inizia una storia d’amore molto fisica. Il ragazzo si lascia travolgere dalle sensazioni; durante i loro incontri lui le legge degli estratti di alcuni libri che stanno studiando a scuola, e la donna gradisce molto la lettura a voce alta. Nella seconda parte, troviamo il giovane che ormai è all’università, studia giurisprudenza e con alcuni suoi compagni e un professore (Bruno Ganz, l’attore svizzero che in Pane e Tulipani faceva il cameriere islandese che ospitava la protagonista a Venezia) partecipa ad un processo ad alcune ex guardie delle SS. Non vado oltre, perché rovinerei la visione. Il regista di Billy Elliot compone un film molto coraggioso, parla di Olocausto da un punto di vista un pò diverso dal solito, la Winslet non la facevo così brava, una prova magistrale, dall’inizio alla fine. Il finale lascia spazio a diverse interpretazioni: perdono? pentimento? Non è una situazione semplice, non è facile giudicare le due parti, e non mi sento di farlo, visto il tema. Però mi sono commosso, questo posso dirlo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...