Black Swan

Thriller psicologico? Horror ansiogeno? Non saprei come definire l’ultima opera cinematografica di Aronofsky.

Una cosa è certa: la Portman dà il meglio di sé; il suo personaggio, Nina Sayers, trasmette allo spettatore tutto quel senso di dolore, patimento che sta passando la protagonista. Vieni catapultato dentro il suo incubo, che sembra non finire mai.

Ci sono scene molto forti, altre che creano il classico salto sulla poltrona, sedia, divano, o qualsiasi cosa su cui siete seduti.

La Kunis, Vincent Cassell e la Hershey (la mamma di Nina) sono un bel supporting cast, che non sfigura affatto!

Spero di recuperare a breve The Wrestler!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...